Recensione: La scomparsa di Josef Mengele

La scomparsa di Josef Mengele

di Olivier Guez

La scomparsa di Josef Mengele di Olivier Guez“Ho fatto solo il mio dovere”. Il medico nazista Josef Mengele ripete questa frase con ossessione. La ripete a se stesso, a chiunque punti il dito verso di lui accusandolo di omicidio e la ripete a suo figlio, quando speranzoso cerca negli occhi del padre un barlume di pentimento.

La ripete perché non capisce cosa ci sia di sbagliato in quello che ha fatto, in ciò che lui è stato. Un uomo colto e distinto, medico e antropologo, che si è messo al servizio del mondo intero ad Auschwitz.

Bisognava eliminarli tutti. In seguito i bambini sarebbero diventati uomini e le bambine madri avide di rivincita.

In “La scomparsa di Josef Mengele“, finalista allo Strega EU 2018 e vincitore del Prix Renaudot 2017, Guez usa la formula del romanzo per colmare i vuoti ancora esistenti nella ricostruzione della lunga fuga del medico. Ma purtroppo del romanzo, in questo libro, c’è ben poco. C’è invece la storia vera, narrata a ritmi incalzanti, di un uomo crudele morto senza condanna che comincia il suo viaggio dopo la caduta del regime nazista e scappa da coloro che non hanno seguito Hitler, che non hanno compreso i suoi valori, che non hanno capito la Germania. Da tutti noi, che non abbiamo capito niente.

Se il pianeta intero non si fosse coalizzato contro la Germania il nazismo sarebbe ancora al potere.

Josef MengeleCosì si rifugia nella parte d’America che in quegli anni accoglie criminali di ogni specie. Abita belle case, mangia ottimo cibo, dialoga con estimatori della sua scuola. Sta bene lì, si scorda quasi di ciò che è stato. Ma il mondo non si scorda di lui, anzi. Si scoprono gli orrori di Auschwitz, i testimoni parlano e raccontano ciò che fece il sig. dottore per il bene della razza.

Iniziano a dargli la caccia, lui si domanda perché nessuno lo difenda, pover’uomo tradito. Anzi lo allontanano tutti, il che è strano, con un carattere così buono. Adesso ha paura, tanta paura. L’ansia diventa la sua ombra che si sposta con lui di continuo, alla ricerca di rifugi sicuri. Comincia a stare male, invecchia da solo, in modo impressionante. Corpo e mente pagano i conti che lui non ha mai voluto saldare.

Isolato dalla civiltà, mentre il mondo grida giustizia, l’angelo della morte vive in silenzio e, privato delle sue ali, diventa la parodia di se stesso. Difficile empatizzare, difficile intenerirsi.
Doveroso non dimenticare.

[ Scarica la recensione in PDF ]

Auschwitz


Rating

Descrizione

Josef Mengele, medico tedesco conosciuto come «l’angelo della morte» per gli agghiaccianti esperimenti condotti nei campi di concentramento negli anni del Secondo conflitto mondiale, va a vivere sotto falso nome in Argentina dove, grazie all’appoggio del governo e di Perón in particolare, risiede una numerosa comunità di nazisti scappati dall’Europa, molti dei quali ricercati come criminali di guerra. Durante la latitanza, Mengele è aiutato dalla sua potente e ricca famiglia, che possiede una fabbrica di macchine agricole in Germania e che comincia a commerciare con l’America Latina “assumendo” l’ex dottore come impiegato. Il suo nome inizialmente non compare nell’elenco dei ricercati per crimini di guerra e nessuno sa chi sia né cosa abbia fatto ad Auschwitz. Per questo motivo, e grazie alla complicità di ufficiali simpatizzanti del nazismo sia in Argentina sia in Germania, riesce a vivere una vita relativamente normale, riuscendo a rientrare in Germania svariate volte. Nel resto del mondo però la caccia all’«angelo della morte» continua: è stato intentato contro di lui un processo, con numerose testimonianze delle vittime dei suoi esperimenti, e le pressioni intorno alla famiglia Mengele si fanno sempre più insistenti.


L’autore

Olivier Guez è uno scrittore, giornalista e sceneggiatore francese. Nato a Strasburgo nel 1974, collabora oggi con le testate Le Monde e New York Times e scrive saggi storico-politici.


Dettagli

Genere: Romanzo storico
Editore: Neri Pozza
Collana: Bloom
Data uscita: 22/03/2018
Pagine: 202
ISBN: 9788854516045
Acquistalo su Amazon.it







Recensione del libro “La scomparsa di Josef Mengele”, di Olivier Guez, 31.05.2018.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *