La bella Cassandra

La bella Cassandra

di Jane Austen

La bella Cassandra di Jane AustenChe Jane Austen avesse un delizioso senso dell’umorismo è chiaro a chiunque abbia letto almeno una sua opera ma in questo volumetto, che raccoglie storie e bozze scritte tra il 1787 e il 1793 per deliziare la propria famiglia e ridere delle convenzioni dell’epoca, si coglie davvero tutta l’ironia di cui era capace. Una piccola perla da recuperare assolutamente per gli amanti della Austen da leggere in una pausa che lascia il sorriso sulle labbra.


Rating

/ 5


Descrizione

“La bella Cassandra” (1788), che per ironia condivide il nome con la maggiore delle sorelle Austen, è una giovane donna che si lancia nel mondo per fare fortuna e la cui storia, convenzionale fino al parossismo, si trasforma in una parodia dei romanzi sentimentali e gotici molto apprezzati all’epoca.


Jane AustenL’autrice

Jane Austen, figlia di George Austen e di Cassandra Leigh, nacque a Steventon (a sud dell’Inghilterra) nel 1775 e morì a Winchester, per malattia, nel luglio del 1817, a soli 42 anni.
Penultima di otto figli, sei maschi e due femmine, Jane non lasciò mai la sua famiglia e morì nubile come la sorella Cassandra, alla quale era molto legata e che, dopo la sua morte, assieme ai suoi fratelli, distrusse gran parte delle lettere e delle carte private che le erano appartenute.


Dettagli

Genere: Narrativa classica
Editore: Garzanti
Collana: I grandi libri
Data uscita: 26/07/2017
Pagine: 96
ISBN: 9788811811497
Acquistalo su Amazon.it






Recensione de “La bella Cassandra”, di Jane Austen, 28.01.2018

0
Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *